Clicca sul logo per tornare alla Home Page
   




Comune di Scandriglia – Piazza Umberto I – 02038 – tel. 0765 878037 fax 878467
e-mail: comscand@libero.it
Clicca qui per leggere le ultime notizie dal comune di Scandriglia!
Sindaco: Domenico Scacchi

Altezza: 535 s.l.m.

Popolazione residente: 2662 abitanti

Superficie: 6400 kmq

Frazioni: Ponticelli Sabino

Santo Patrono: Santa Barbara (4 dicembre)

Carabinieri: Viale Carducci, 4, 0765.878801

Corpo forestale dello Stato: Viale Carducci, 0765.878390


Cenni storici: Il paese è fortemente legato storicamente al martirio di Santa Barbara del 290 d.C. , patrona di Scandriglia ed anche di Rieti. Il castello fu fondato tra il X e XI secolo, probabilmente per iniziativa dei conti di Rieti. Nel X secolo S. Domenico da Foligno vi fondò il monastero benedettino di San Salvatore Minore. Fu possedimento degli Orsini, poi della Camera Apostolica nel 1639.

Una delle scoperte più rilevanti mai verificatesi in Sabina, in particolare per quanto riguarda il periodo romano, è avvenuta nei primi decenni del secolo scorso nei pressi di Osteria Nuova, in località Madonna dei Colori ai piedi del Monte Calvo, dove esistono tutt’ora i resti delle Chiesetta altomedievale, che ingloba strutture d’età romana. Nel 1824 il noto antiquario romano Francesco Capranesi, associato con il collega Sabatino del Muto, ottenne una licenza per condurre degli scavi archeologici nella località ricordata. Gli scavi ebbero immediato successo e furono continuati per molti anni, consentendo il recupero di un gran numero di statue e di altro materiale archeologico di notevole pregio. Soltanto per esemplificare furono trovate circa 80 statue di varie dimensioni o frammenti di esse.

Su Montecalvo sono presenti altri interessanti insediamenti del passato. Il più antico è un insediamento su altura del bronzo finale (X secolo a.c. circa), dal quale sono stati recuperati frammenti ceramici che ne hanno consentito la datazione. Tra i materiali dispersi lungo il costone meridionale sono stati recuperati frammenti di scodelle, di ciotole, di olle, di doli, di fornelli.

Sulla cima poi, tra la vegetazione, sono presenti i resti della cinta muraria del castello di Montecalvo, appartenuto ai de Romania, la cui prima notizia risale alla metà del XIII secolo, ma la cui origine è senza dubbio più antica. Il castello fu abbandonato alla fine del XIV secolo.

Lungo la valle Vara si trova il così detto Ponte del Diavolo, un termine di per sé abbastanza improprio, dato che non si tratta di un vero e proprio ponte, ma di un possente muraglione in opera quadrata che svolgeva più funzioni.

Oltre a consentire il passaggio da un versante all’altro della strada, la struttura fungeva anche da briglia per il controllo delle acque del fosso delle Vurie, riducendone il potere di sovralluvionamento con effetto bonificatore nella vallata sottostante non del tutto secondario. Il manufatto è alto nel punto massimo circa 13 metri, lungo 20, e largo circa 6,70, misura che corrisponde alla larghezza totale della carreggiata stradale. 14 sono le file di blocchi, ricavati nel calcare locale – una cava è ancora ben evidente – alti mediamente 90 cm e lunghi fino ad un metro e venti. A valle, il fronte del muraglione è stato rinforzato da sette speroni che si rastremano verso l’alto. Sopra la nona fila si apre un chiavicotto a forma grosso modo esagonale per lo scorrimento e lo smaltimento delle acque meteoriche.

Da questo punto il tracciato dell’antica via Salaria si segue abbastanza agevolmente fino al bivio per Ponticelli, dove nella scarpata che sovrasta a sinistra il tracciato moderno si vede la crepidine destra della via realizzata con grandi blocchi in puddinga locale sagomati. Oltre il bivio e prima della Madonna della Quercia nella scarpata destra sono presenti due miliari, uno di Augusto, l’altro di Giuliano l’Apostata. Un altro tratto e visibile dietro la Chiesetta a ridosso della boscaglia.

Ricettività
Ristorante Le scalette loc. Scalette n. 1 tel. 0765 841083

Ristorante La siesta loc. Scalette n. 6 tel. 0765841039

Ristorante La fonte Viale Carducci n. 63 tel. 0765878555

Ristorante Il Frantoio via Roma n. 8 tel. 0765878246

Ristorante pizzeria Il piattello loc. Colle Cantalupo tel. 0765 878643

Agriturismo Il Casale di Ornella via Rieti n. 131 tel. 076589300

Agriturismo san Paolo Alto n. 1 tel. 0765878767


Farmacie
Farmacia Carlini Citone di Carlini Maria Teresa e Citone Rossella S.N., Via Roma, 18 tel 0765878435



Vuoi sapere che tempo farà in questi giorni a Scandriglia?