Clicca sul logo per tornare alla Home Page
   



Territorio e ambiente
Territorio e ambiente
Il territorio comunitario, poco antropizzato soprattutto nelle aree montane, gode di un ambiente ancora integro ed incontaminato. Ci sono fitte foreste appartenenti alle varie fasce forestali, che coprono pendii scoscesi oppure territori collinari. Molte colline sono coltivate ad oliveti su cui si basa l’economia della zona. Molto sommariamente il territorio comunitario si può dividere in due zone. I paesi vicini al centro di Osteria Nuova sono prettamente collinari con boschi e foreste appartenenti alla fascia del Lauretum (dove predomina la cosiddetta macchia mediterranea) ed oliveti secolari. Il territorio dei Comuni di Pozzaglia ed Orvinio (ed altre zone interne del territorio comunitario) invece sono prettamente montani: si trovano più in alto dal punto di vista altimetrico, presentano condizioni pedoclimatiche diverse (clima più rigido, precipitazioni nevose nei mesi invernali ecc.) e la loro economia si basa soprattutto sulla pastorizia e lo sfruttamento dei boschi. Una porzione del territorio comunale di Scandriglia, Poggio Moiano ed Orvinio inoltre fa parte del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili. Il territorio comunitario, come del resto l’intera Sabina, è ricchissimo d’acqua: ci sono moltissime sorgenti che alimentano torrenti, riempiono fontanili rurali o alimentano gli acquedotti dei vari paesi. Nel territorio comunitario si trovano anche le sorgenti delle Capore (una delle sorgenti più grandi d’Europa), che riforniscono d’acqua la città di Roma. (a.d.v.)