Clicca sul logo per tornare alla Home Page
   



Itinerari Cicloturistici / Itinerario Monti Sabini 2
Itinerari Cicloturistici / Itinerario Monti Sabini 2
Partiamo da Osteria Nuova, frazione posta sulla salaria al km 53,300 piena di attrattive culturali, naturalistiche e gastronomiche. Da Osteria Nuova prendiamo la salaria vecchia in direzione Poggio Moiano ed affrontiamo circa 2 km di discesa. Arriviamo quindi al bivio della statale Licinese, via di comunicazione che collega la salaria con la Tiburtina Valeria. Al bivio giriamo a sinistra, facciamo un km di falsopiano fino ad arrivare ad un altro bivio, quello per Ginestra. Arriviamo in questo grazioso borgo medievale dopo aver affrontato una salita abbastanza impegnativa. Da Ginestra scendiamo fino a ritornare sulla Licinese. Dopo 1 km e mezzo arriviamo in località Ponte Buida. Qui è posto un altro bivio: a destra si prende la salaria vecchia, mentre a sinistra possiamo prendere 2 strade: una che porta sulla salaria nuova e quindi a Rieti e l'altra che dopo essere passati davanti al laghetto di pesca sportiva ci porta a Casaprota. Noi giriamo a destra, facciamo un breve tratto in falsopiano fino al bivio di Poggio San Lorenzo. Una salita di 2 km ci porta nel centro abitato. Da Poggio San Lorenzo scendiamo fino al bivio, giriamo a destra e torniamo a Ponte Buida. A sinistra del bivio invece c'è l'inizio della salita detta delle "Capannacce"(sulla veccia salaria) che ai tempi di Coppi e Bartali si faceva come aperitivo prima del Terminillo. A Ponte Buida prima passiamo davanti al laghetto di pesca sportiva, poi facciamo una salita di 4 km fino alla frazione di Collelungo. Da Collelungo continuiamo a salire fino a Casaprota. Da questo paese, che si trova in una posizione abbastanza rialzata è si può ammirare uno splendido panorama sulle montagne e sulle colline olivetate circostanti. Da Casaprota facciamo prima un tratto di falsopiano, poi una discesa che ci porta fino a Montenero. Da Casaprota in poi il paesaggio diventa prettamente montano e la strada serpeggia tra fitti boschi, che ricoprono anche le montagne circostanti e che ci accompagneranno fino alla fine del percorso. Dopo Montenero proseguiamo fino a Monte San Giovanni in Sabina. Da Monte San Giovanni continuiamo a salire fino agli 821 metri della frazione di Poggio Perugino, punto di arrivo del nostro itinerario sui monti Sabini. Siamo ormai arrivati nel comune di Rieti, capitale storica della Sabina e dell'omonima Provincia.

(a.d.v.)

MINIGUIDA: ARRIVARCI, GASTRONOMIA, TECNICA, ASSISTENZA E CULTURA
APPROFONDIMENTO