Clicca sul logo per tornare alla Home Page
   



Itinerari Cicloturistici / Itinerario Abbazia di Farfa
Itinerari Cicloturistici / Itinerario Abbazia di Farfa
Il nostro itinerario ci farà conoscere il paesaggio tipico della Sabina, fatto di boschi, oliveti, vigneti e borghi medievali. Siamo sulle strade che portano alla splendida Abbazia di Farfa, uno dei principali centri religiosi del Medioevo. Si parte da Osteria Nuova, località posta sulla Salaria al km 53,300. Da Osteria Nuova facciamo una salita di 2 km fino ad arrivare in località Immaginetta. Da qui c'è un continuo saliscendi che ci porta, dopo aver attraversato Borgo Santa Maria al paese di Castelnuovo di Farfa. Da Castelnuovo comincia una lunga discesa immersi nei colli coperti da uliveti boschi e campi coltivati fino in località Granica, sul fiume Farfa. Da quì iniziamo una salita abbastanza impegnativa che ci porta a Farfa. Qui sembra essere piombati in pieno Medioevo. Il borgo (con al centro l'Abbazia) è stato testimone di scambi commerciali tra i più fiorenti dell'età di mezzo ed è formato da moltissime botteghe e magazzini che si affacciano su stretti vicoli rettilinei. Da Farfa affrontiamo una salita ed alla fine di essa troviamo un bivio. Giriamo a sinistra, mentre i cacciatori di colli possono anche girare a destra e farsi il valico dei 4 venti per poi tornare sul percorso originale. Tornando al bivio si può dire che dopo di esso c'è una discesa che porta a Toffia. Da Toffia l'ascesa è costante (ed abbastanza dura) fino ad arrivare a Casali di Poggio Nativo e da qui di nuovo ad Osteria Nuova, punto di partenza ed arrivo del nostro itinerario sabino. La prima parte del nostro itinerario si snoda sulla valle del Farfa, affluente del Tevere. Da Immaginetta si possono inforcare (alcuni anche con la MTB) dei sentieri naturalistici che portano alle sorgenti delle Capore, che oltre a contribuire alla portata del Farfa portano molta acqua alla città di Roma.

(a.d.v.)

MINIGUIDA: ARRIVARCI, GASTRONOMIA, TECNICA, ASSISTENZA E CULTURA
APPROFONDIMENTO