Clicca sul logo per tornare alla Home Page
   



Itinerari Cicloturistici / Itinerario Monti Lucretili - Santa Maria delle Grazie
Itinerari Cicloturistici / Itinerario Monti Lucretili - Santa Maria delle Grazie
MINIGUIDA: ARRIVARCI, GASTRONOMIA, TECNICA, ASSISTENZA E CULTURA
ARRIVARCI

Da Roma : Salaria fino ad Osteria Nuova, da questa località seguire la segnaletica per Frasso Sabino.

ASSISTENZA

C'è un negozio che vende e ripara bici a Casali di Poggio Nativo (2 Km da O.Nuova)
tel.0765841213.

GASTRONOMIA

La cucina è tipicamente sabina, con forti connotati contadini. Un piatto tipico di Scandriglia sono le sagne scandrigliesi. La pasta di farina ed uova (senz'acqua) viene ammassata, tirata in sfoglie e tagliata interamente a mano. Viene condita con sugo di pomodoro, guanciale, pancetta, carne bovina tagliata a mano (e non macinata)
ed ilio di oliva locale. Il tutto viene spolverato con formaggio. Ad Orvinio, un prodotto tipico della gastronomia locale è "u pizzillu", pizza cotta sotto la brace nel forno a legna.

CULTURA

La Chiesa ed il Convento di Santa Maria delle Grazie e' uno dei più importanti del reatino. La chiesa, nata nel secolo XV da un voto della famiglia Orsini, è a navata unica con copertura a capriate .Nella parte absidale conserva una splendida Madonna delle Grazie. Oltre alla chiesa sono visitabili il chiostro ed il refettorio. Il convento ospitava la congregazione degli Amadeiti ,sciolta da Papa Pio V nel 1566.Ora ospita l'ordine Minore Riformato Francescano. Nella strada tra Scandriglia ed Orvinio invece, in località Vallebona, sorgono i resti di un castello e della chiesa di S.Maria ricostruita nel seicento. Del castello rimane il maschio ed i resti della cinta muraria.
Sia a Frasso che in località Immaginetta si possono inforcare dei sentieri naturalistici
che conducono alle sorgenti delle capore (il cartello che segnala gli itinerari si trova ad Immaginetta, oppure chiedere in Comune). Rivolgersi sempre al Comune di Frasso anche per la visita all'osservatorio astronomico.(Un altro monumento importante - ad Osteria Nuova nel Comune di Frasso- è la grotta dei massacci, che ho descritto nell'itinerario sull'abbazia di Farfa).

TECNICA

Il percorso, molto nervoso, presenta salite veramente dure come la provinciale Scandriglia-Orvinio, la salita per Montelibretti, per Moricone e per Santa Maria delle Grazie. Il fondo stradale che conduce a questo Santuario non è perfetto, c'è inoltre una pericolosa e stretta curva a gomito che non consente di vedere le macchine che provengono dalla direzione opposta. Stretto anche il tratto iniziale della salita di Montelibretti, ma bene asfaltato. Nel tratto in discesa da Acquaviva al bivio per Montelibretti ci sono 2 curve pericolose (segnalate),la seconda molto più lunga della prima: se la si percorre con velocità sostenuta si invade l'altra corsia. Un altra discesa dove bisogna fare molta attenzione è quella per arrivare ad Orvinio. Siamo nel territorio del parco ed abbastanza isolati, è meglio non fare il percorso da soli ,ci si può trovare a tu per tu con animali…poco simpatici (come i cinghiali in branco). Ci sono fontane e fontanili in tutte le località attraversate, evitare d'estate di partire tardi (fare queste salite con il caldo è un vero tormento).Rapporto consigliato39x26,indossare il casco.

(a.d.v.)