Clicca sul logo per tornare alla Home Page
   



Spiritualità / I Santi di Ponticelli
Spiritualità / I Santi di Ponticelli
Venerabile Giovanni Battista Du Tronchet di Borgogna (1700 - 1726)




Nacque in Francia, a Billecul in Borgogna il 30 Luglio 1700 da Antonio Du Tronchet e Claudia-Stefanina Alepy e fu chiamato Claudio Francesco. Rimasto presto orfano fu accolto dai nonni materni che gli diedero un educazione religiosissima. Giunse a Roma all’età di 12 anni chiamato da Clemente XI su suggerimento del fratello che all’epoca era maggiordomo del pontefice. Dal 1712 al 1718 frequentò le scuole presso i Padri Gesuiti del Collegio Romano. Svolse il noviziato a Santa Maria delle Grazie in Ponticelli Sabino (Rieti); entrò in questo convento dei Frati Minori nel 1719. A Ponticelli, mentre un giorno innaffiava il giardino della Madonna, cadde malamente con una pesante brocca riportando gravi lesioni interne. Guarito prodigiosamente dalla sua Celeste Madre poté essere ammesso alla professione dei voti religiosi e quindi proseguire negli studi in preparazione del sacerdozio. Dopo aver vestito il saio francescano mutò il nome di Claudio in quello di Frate Giovanni Battista. Successivamente, dopo aver dimorato a Montorio Romano, fu mandato nel santuario di San Cosimato a Vicovaro. Il 26 maggio 1725 in San Giovanni in Laterano fu ordinato sacerdote dal pontefice B.Benedetto XIII il quale confidenzialmente gli disse: “Figliuolo, sbrigatevi a farvi Santo !”. In seguito si trasferì a Napoli dove morì il 22 marzo 1726, ma la sua salma tornò a Roma, città che lo aveva adottato, solo il 22 marzo 1865. Il Venerabile Giovanni Battista da Borgogna è detto il “fratino santo”. (a.d.v.)